Giovedì, Agosto 06, 2020
   
Text Size

Motore di Ricerca

Dalla sede Comunale

Cari concittadini, avremmo sicuramente desiderato trascorrere queste giornate di festa con le nostre famiglie, intese nel senso più largo, così come noi Aluntini siamo abituati a fare.
Avrei preferito incontrarVi lungo la Via Aluntina, a messa o sul sagrato della Chiesa o ritrovarci in campagna per Pasquetta.
Tuttavia, il particolare momento storico ci impone di stare distanti, nella speranza che questo ci aiuti a mantenerci forti ed in salute. Dobbiamo e possiamo superare insieme le difficoltà attuali. E anche oggi i controlli effettuati hanno dimostrato che sappiamo stare alle regole.
Il mio pensiero va a tutti Voi, miei concittadini, ed in particolare ai bambini provati dalla distanza dai loro compagni di gioco, ai tanti ragazzi e concittadini che mi dimostrano affetto e vicinanza anche con una battuta per telefono, agli studenti e ai docenti, lontani dalla scuola e dallo svago, agli anziani privati delle loro passeggiate e delle chiacchierate in gruppo. Penso anche a tutti gli Aluntini che stanno affrontando questa emergenza lontani dagli affetti e dalle loro case, anche in occasione delle festività. Mi sento vicino alle mamme ad ai papà, dediti a tenere occupati i loro figli e a testare con loro la didattica a distanza. Avverto la preoccupazione di giovani e padri di famiglia che temono di perdere il lavoro o di chi fatica per superare le difficoltà economiche.
A tutti Voi giunga il mio augurio di un Sereno tempo di Pasqua. Ci siano d’aiuto la preghiera e il buon senso di ciascuno di noi.