Mercoledì, Giugno 19, 2019
   
Text Size

Motore di Ricerca

Il Consiglio Comunale approva delibera relativa alla salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Il Consiglio Comunale, convocato per il 30 settembre, per mancanza del numero legale, si è tenuto in seduta di prosecuzione il giorno successivo e, precisamente, il giorno 1 ottobre 2010. All'ordine del giorno dei lavori dell’assise vi era da esaminare ed approvare la salvaguardia degli equilibri di bilancio 2010, importante verifica, che Il Comune è chiamato, come ogni anno, ad effettuare entro il 30 Settembre.
.
La verifica riguarda lo stato di attuazione dei programmi dell’Ente rispetto alle previsioni di bilancio e il mantenimento del pareggio finanziario, nonché degli equilibri stabiliti in bilancio per la copertura delle spese correnti e per il finanziamento degli investimenti.

La salvaguardia degli equilibri di bilancio è stata approvata con 6 voti favorevoli e 5 contrari della minoranza. Dalla ricognizione effettuata sulla gestione economico-finanziaria è emerso il permanere degli equilibri di bilanci.

Nel prosieguo dei lavori, l'assemblea consiliare ha approvato all'unanimità gli altri punti posti all’o.d.g. e, precisamente:

  • Approvazione piano di miglioramento dell’efficienza dei servizi del Servizio di Polizia Municipale. Art. 13 L.R. 17/90. Triennio 2010/2012.

  •  

  • Approvazione Regolamento su procedimento amministrativo, su diritto di acceso e di informazione e sulla tutela della riservatezza dei dati personali.
  • Riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell'art.194 lett.a) del D.L.gs. 18 Agosto 2000, n. 267 e s.m.i a seguito sentenza n. 94/2010 del Giudice di Pace di S.Agata Militello in favore del Sig. Massimiliano MIRACOLA e AXA Assicurazioni S.p.A.

Relativamente al punto avente ad oggetto "Approvazione regolamento comunale di polizia mortuaria", lo stesso è stato rinviato per ulteriori approfondimenti, demandando alla Giunta Comunale  di integrare gli articoli  24 “Ammissione salme nel cimitero”  e  50 "durata delle concessioni" e con le direttive formulate nella seduta dallo stesso Consiglio.