Giovedì, Aprile 09, 2020
   
Text Size

Motore di Ricerca

image image image image
San Marco d'Alunzio   A San Marco d’Alunzio, antichissimo paese della provincia di Messina, ventidue chiese, quattro musei, quattro biblioteche ed un tempio greco del IV secolo a.C. dedicato ad Ercole, riescono a suscitare un notevole interesse culturale e turistico. In questo antico paese che dall’alto dei suoi 548 metri domina la costa tirrenica da Cefalù a Capo d’Orlando e fino alle isole Eolie, le pietre di marmo rosso San Marco, ci raccontano la storia delle genti e delle civiltà che si sono succedute.
Chiesa San Salvatore La Chiesa di S. Salvatore fu costruita tra il XVII ed il XVIII secolo. Adiacente al Monastero Benedettino della Badia Grande (fondato dalla regina Margherita di Navarra e dipendente dall’Abazia di Santa Maria di Maniace), è uno dei monumenti più belli del centro aluntino. E’ monumentale e ben conservato il frontale del 1713 che si articola in una ricca composizione in marmo locale: due colonne rotonde e due tortili poggianti su piedistalli arricchiti di stemmi gentilizi e sormontate da capitelli
Il Tempio di Ercole   Edificato nel IV secolo a.C., doveva essere un tempio in antis, formato dalla cella le cui pareti laterali si prolungavano in avanti a formare il pronao: i muri laterali terminavano in due ante tra le quali si innalzavano due colonne. Nel XVII secolo, la cella viene adottata a Chiesa Madre e dedicata all'Evangelista San Marco. Nella facciata aggiunta successivamente, il portale ha motivi e decorazioni barocche. Oggi esiste la sola cella, zona sacra riservata ai sacerdoti. E' una costruzione in conci di pietra tufacea.
Il Castello Edificato nel 1061 da Roberto il Guiscardo divenne il centro del nucleo medioevale, che si veniva a costituire nel corso della dominazione Normanna, infatti fu centro amministrativo e di governo. Nel XII secolo, divenne prigione di stato, in cui furono rinchiusi tra gli altri il Vescovo di Agrigento, Gentile ed altri cospiratori contro il cancelliere Etienne de Perche. Nel 1090 divenne sede del governo comitale e nel 1115 municipio.

Comunicato

Sale a 11 il numero dei pazienti contagiati, presso la RSA Villa Pacis di S. Marco d’Alunzio.
Questo dato si somma a quello degli 8 ospiti contagiati della Residenza Aluntina di via Farinata, dei quali uno è deceduto.
Per tutti è stato disposto il trasferimento presso i c.d. Covid Hospital.
Gli operatori risultati, invece, positivi presso la RSA Villa Pacis sono 2. Sale, quindi a 7 il numero dei contagi del personale sanitario nelle due strutture.
Per questi è stato disposto l’isolamento fiduciario.
Saranno trasferiti presso altre strutture analoghe o presso il loro domicilio tutti i degenti risultati negativi al tampone; mentre rimarranno in isolamento gli operatori risultati negativi, che hanno avuto contatti con soggetti positivi al Covid.
Quattro dei pazienti risultati negativi al tampone presentano, ad oggi, sintomi sospetti e verranno sottoposti a nuovo test.
Entrambe le strutture, una volta completato il trasferimento dei pazienti, verranno sottoposte a sanificazione.
Dalla sede Comunale, 3 aprile 2020, ore 21.18





   

AVVISO PUBBLICO SOSPENSIONE ATTIVITA‘ TRIBUTI LOCALI CAUSA EMERGENZA CORONAVIRUS

Si informano i cittadini che, in base all'art. 67, comma 1, del Decreto Legge n. 18 “Cura Italia” del 17 Marzo 2020 recante “MISURE DI POTENZIAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE E DI SOSTEGNO ECONOMICO PER FAMIGLIE, LAVORATORI E IMPRESE CONNESSE ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID –19” sono sospesi:
➢ dall’8 marzo al 31 maggio 2020, salvo ulteriori provvedimenti, i termini di tutte le attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione, e contenzioso da parte dei Comuni.
leggi tutto






   

Misure antivirus in Sicilia, Musumeci firma nuova ordinanza

“Vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale, pure per tutte le attività motorie all’aperto di minori accompagnati da un genitore”. Lo chiarisce il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in una nuova Ordinanza contingibile e urgente (n. 13 dello 01.04.2020),  per contrastare il diffondersi del Coronavirus, con validità dal 2 al 15 aprile 2020.


   

Coronavirus COVID-19: Firmato dal Presidente Conte il DPCM 1/4/2020 con proroga al 13 aprile

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato in conferenza stampa di aver firmato il Dpcm che proroga fino al 13 aprile 2020 le misure fin qui adottate per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19.


Dpcm 1 aprile 2020


   


   


   

Pagina 2 di 60

Le Manifestazioni

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
PRIVACY                   NOTE LEGALI